• Current

LA ZATTERA DEI MIGRANTI

mercoledì 23 maggio, ore 18.30

cinema Spazio Alfieri - via dell'Ulivo 8, Firenze

ingresso libero

per informazioni: Teatro Cantiere Florida - 055.7135357

 

Città Metropolitana di Firenze

Comune di Firenze

Teatro Cantiere Florida

presentano

 

LA ZATTERA DEI MIGRANTI

Storie di profughi africani in palcoscenico

un film documentario di Massimo Luconi

 

«Il palcoscenico con i suoi codici e le sue regole è un non luogo, uno spazio fisico e mentale dove è possibile capire direttamente, e non solo attraverso i media, le storie e i meccanismi comportamentali di questi ragazzi che scappano dalle guerre e dai disagi di un’Africa che ai problemi endemici assomma nuove tragedie e nuove povertà. Insieme al Prof. Cesare Molinari, che ha sostenuto fin dall’inizio il percorso teatrale, abbiamo utilizzato come spartito di lavoro un testo ispirato a Arturo Ui di Bertolt Brecht, che si è a poco a poco strutturato sulle caratteristiche dei giovani attori. Le riprese video non sono state invasive e aggressive come durante un’inchiesta, ma dietro le quinte con uno sguardo semplice, per scavare dentro la profonda umanità, la sensibilità, la ricchezza espressiva, le storie di questi giovani emigranti, che ci restituiscono pezzi di un’Africa dove tradizione e modernità si incrociano sulle rotte dei viaggi della speranza».

Massimo Luconi

 

una produzione General Video

realizzata con il sostegno di Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Teatro Cantiere Florida

regia Massimo Luconi

fotografia e montaggio Ivan D'Alì

progetto teatrale Cesare Molinari, Massimo Luconi

con Bakary Diabate, Mamadou Diaby, Alassane Diallo, Ibrahima Diassigui, Blessing Godpower, Papy Jay, Boubacar Kanoute, Bilaly Ongoiba, Ousmane Tounkara, Aboubacar Traore

 

Altre news

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.